Il giardino di Daniel Spoerri


…ma che bel parco, che bell’idea!

Dies Irae

Estoppey, Dies Irae (Jour de colère), 2001-2002 giardino Spoerri

un bel giardino a due passi dall’Amiata, in località Seggiano, dove poter passeggiare tra piante, fiori e sculture e istallazioni.

Non solo sculture di Spoerri, ma anche di Eva Aeppli, Jesùs Rafael Soto, Roland Topor, Jean Tinguely, Meret Oppenheim, Roberto Barni e Arman tanto per citarne alcuni.

Site specific in fieri che colpisce per l’armonia degli inserimenti artistici nel paesaggio e accora per la carenza di pubblico soprattutto di quello italiano.

Roberto Barni, Continuo, 1995-2000, bronzo

Roberto Barni, Continuo, 1995-2000, bronzo

Impressionante l’opera dello svizzero Oliver Estoppey Dies Irae (Jour de colère) del 2001-2002 che presenta un brioso starnazzamento di oche ondeggianti spinte lungo la collina dal suono di tamburi suonati da imponenti guardiani in cemento armato e pietra.

Anche l’esperienza di entrare nella Chambre n. 13 de l’Hotel Carcassonne Paris nella versione in bronzo di Spoerri è un bel ricordo. scivolare sul pavimento in metallo inclinato, lo smarrimento del baricentro, il perdersi in una realtà visionaria…

un panino, un caffè… l’amicizia con una gatta e i suoi gattini accanto a La Tazza di Spoerri e anche un poco di pioggia… bellissima esperienza da reiterare.

Informazioni su art4arte

mi piace scoprire, studiare, scrivere di arte, sull'arte, per l'arte... Vedi tutti gli articoli di art4arte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: